Cibo biologico cos’è e perché mangiare i prodotti biologici?

Francesco Garritano
Commenti disabilitati su Cibo biologico cos’è e perché mangiare i prodotti biologici?

Scegliere il biologico… perché?

Perché mangiare prodotti biologici? E’ chiaro il cibo biologico cos’è?

 

I prodotti biologici, sempre più presenti negli scaffali dei supermercati, stanno entrando sempre di più a far parte delle nostre tavole. Ma quali sono i motivi per cui tali prodotti meritano così tanto interesse?

Innanzitutto è opportuno fare un po’ di chiarezza su quello che è il significato del termine “biologico”, precisando che i prodotti biologici, o organici, racchiudono una vasta gamma di alimenti ottenuti da tecniche di produzione volte a rispettare la biodiversità e le risorse naturali e ambientali, al fine di rispettare il benessere degli animali e della natura.

Cibo biologico cos’è?

Difatti l’agricoltura biologica ha l’obiettivo di escludere l’utilizzo di fertilizzanti, diserbanti, insetticidi e anticrittogamici, dando spazio all’utilizzo di fertilizzanti naturali per concimare il terreno, e sostanze naturali per la difesa di piante e animali.  Lo scopo dell’agricoltura biologica è, pertanto, quello della salvaguardia dei cicli naturali e delle esigenze etologiche degli animali e del conseguente equilibrio tra i sistemi.

È possibile acquistare prodotti biologici di ogni genere: pasta, riso, ortaggi, frutta, carne, pesce, latticini, miele, vino, zucchero, tè, caffè, cacao, dolci, prodotti da forno, uova, condimenti e persino bevande, snack e merendine. Nonostante il costo leggermente più alto di tali prodotti biologici, perché aumenta il numero di coloro che consumano prodotti a marchio Bio? La risposta risiede, certamente, nei loro notevoli vantaggi.

Perché scegliere prodotti biologici?

Innanzitutto possiedono un elevato potere saziante e appagante che si rivela grazie al mantenimento delle proprietà organolettiche, quindi gusto e aroma naturali.

Rispetto ai prodotti non biologici, quelli bio vantano processi di produzione altamente controllati e privi di qualsiasi sostanza OGM ( Organismi Geneticamente Modificati). In più, per il pieno rispetto dell’ambiente, nei processi di produzione di tali alimenti, lo spreco delle materie prime viene ridotto al minimo e, di conseguenza, anche l’impatto ambientale.

È stato visto che i prodotti biologici, rispetto ai prodotti convenzionali, non hanno vantaggi particolari dal punto di vista nutrizionale, ma sono privilegiati per il loro contenuto di sostanze fitochimiche protettive, che hanno dimostrato di avere un’azione protettiva 4 volte superiore a quella dei prodotti ottenuti da agricoltura industrializzata.

L’unica caratteristica di questi prodotti che potrebbe essere descritta come uno svantaggio, ma che in realtà si rivela come una vera e propria garanzia di qualità, è la loro breve “shelf life”: infatti, proprio perché completamente naturali e privi di additivi e conservanti, tendono ad avere una durata minore rispetto ai prodotti a lunga conservazione.

Negli ultimi anni l’agricoltura biologica ha sollevato notevole interesse nei consumatori. In particolare in Italia, soprattutto dopo alcuni scandali alimentari, come ad esempio quelli sulle diossine, quello dei prodotti biologici rappresenta un mercato di nicchia, a causa dei prezzi elevati, ma destinato ad allargarsi grazie alla maggiore consapevolezza di migliorare lo stato di salute e prevenire l’insorgenza di malattie mangiando sano. La salute non ha prezzo!

Responsabile Studio Nutrilab

Dott. Francesco Garritano

autore2

 

 

 

 

 

 

 

Scopri di più

Contattaci!

Commenti da Facebook

commenti

Tags: articoli,

Iscriviti per rimanere sempre aggiornato/a

Nome e cognome

Email