L’inquinamento acustico cosa c’entra con l’obesità? Scopriamo come il traffico possa influire con l’aumento di peso.

Francesco Garritano
Commenti disabilitati su L’inquinamento acustico cosa c’entra con l’obesità? Scopriamo come il traffico possa influire con l’aumento di peso.

Traffico e aumento di peso

 

Inquinamento acustico e obesità: il traffico può influire sull’aumento di peso?

Sembra che chi vive in strade trafficate non debba preoccuparsi solo del frastuono notturno e del relativo mal di testa, ma anche dell’aumento di peso! Come mai?

Proprio così avete letto bene… sto parlando del traffico che ogni giorno interessa e intasa le strade delle nostre città!

Ma come possono due cose così diverse avere una qualche correlazione?

L’inquinamento acustico è un problema con il quale tutti (o quasi) abbiamo a che fare, chi vive nelle grandi città lo sa bene, strade trafficate, clacson che suonano all’impazzata, case a ridosso di ferrovie o di cantieri rumorosi e schiamazzi notturni.

La mancanza di quiete, specialmente per i più sensibili e meno tolleranti verso il disturbo acustico, rende il riposo difficoltoso e poco ristoratore.

Traffico ed aumento di peso sono dunque correlati?

Ovviamente non direttamente ma pare che vivere in un luogo trafficato e quindi rumoroso aumenterebbe il rischio di diventare obesi.

In che modo?

Uno studio scientifico del 2015 “Road traffic noise and markers of obesity – a population-based study” mette proprio in relazione rumore derivante dal traffico stradale e sovrappeso; il Dott. Andrei Pyko e la sua equipe hanno investigato la relazione esistente tra soggetti che vivono in strade trafficate rumorose e markers di obesità, esplorando sensibilità alla perturbazione sonora e disturbi che possono derivare dal frastuono con particolare attenzione al riposo notturno.

Dallo studio, svoltosi in Svezia presso il Karolinska Institute, è stato constatato che il rumore delle strade trafficate può essere positivamente associato con i markers di obesità tra le donne che presentavano un’alta sensibilità al rumore; l’associazione appare ancora più forte tra gli uomini la cui stanza da letto affaccia sulla strada e quindi più esposta ai rumori del traffico.

Il Dott. Pyko afferma: “L’impatto del rumore sulla salute può essere ampio, ma i problemi principali sono correlati al sonno, il quale può causare cambiamenti nei livelli degli ormoni dello stress ed avere effetti negativi anche sul sistema cardiovascolare”.

Questo cosa vuol dire?

La qualità del sonno è un fattore estremamente importante, in grado di modificare la risposta dell’organismo a livello metabolico e quindi influenzare diversi parametri; persone che dormono in stanze da letto esposte a rumori notturni e che vengono in tal modo disturbati, hanno più probabilità di non avere un sonno ristoratore.

Le funzioni del sonno sono molteplici, per esempio è un modulatore del rilascio ormonale, regolazione del glucosio e funzione cardiovascolare; si deduce facilmente che il rumore del traffico, disturbando il sonno, possa quindi interessare il sistema metabolico e potrebbe portare a obesità e persino a diabete di tipo 2.

Con l’esposizione al rumore e la mancanza delle giuste ore di sonno ristoratrici, la risposta dell’organismo allo stress viene sollecitata tanto che gli esperti hanno osservato un aumento del cortisolo nei soggetti esaminati; il cortisolo è uno degli ormoni che viene rilasciato in condizioni di tensione e, come succedeva in tempi ancestrali, l’organismo reagisce mettendo in atto tutta una serie di meccanismi di risparmio energetico con relativo accumulo di grasso.

Il cortisolo inoltre ha azione iperglicemizzante e questo comporta un massiccio intervento da parte dell’insulina che, abbassando repentinamente i valori glicemici, porta il nostro organismo in una situazione di ipoglicemia reattiva con aumentata sensazione di fame e dirige il nostro desiderio verso “alimenti consolatori” come dolci, pasta ed altri carboidrati.

Per cui possiamo affermare che una buona qualità del sonno è un fattore importantissimo sia per evitare di stoccare grasso e sia per evitare di mettere in atto meccanismi che possano portare a mangiare di più e quindi ad aumentare di peso.

Per quanto riguarda il traffico, beh quello purtroppo non si può evitare però possiamo tutelarci da rumore ad esempio dotando le nostre camere da letto di infissi insonorizzanti oppure, per chi li usa, comprando dei buoni tappi per le orecchie!

Dott.ssa Giusy Barbagallo

 

http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25710788

 

Scopri di più

Contattaci!

Commenti da Facebook

commenti

Tags: articoli,

Iscriviti per rimanere sempre aggiornato/a

Nome e cognome

Email