Natale non ti temo! Ecco come affrontare le feste a tavola

Francesco Garritano
Commenti disabilitati su Natale non ti temo! Ecco come affrontare le feste a tavola

restare in forma a Natale

 

Il giusto approccio al Natale per non esagerare

Panettoni, pandori, dolci tipici, pranzi eccessivi e cene pesanti: il Natale è arrivato! Ecco come affrontarlo al meglio per restare in forma con piccoli e semplici trucchi.

Il Natale è arrivato e non tutti sono pronti ad affrontarlo al meglio: si temono le tentazioni, col freddo passa la voglia di fare attività fisica, aumenta la voglia di dolci e gli sgarri sono sempre più a portata di mano.

Resistere è veramente difficile, e tra l’altro non è la soluzione.

Bisogna essere consapevoli che le feste sono queste: privarsi troppo non va bene, c’è bisogno di più flessibilità e meno paura di presentarsi di fronte alle tavole imbandite.

Concedersi quel dolce che non si prova da tanto tempo, non è poi la fine del mondo: non sarà per questo che manderemo all’aria il lavoro di un lungo periodo!

Niente rigidità, bisogna godersi le feste con parenti ed amici, condividere con loro questi giorni e cogliere l’occasione per rilassarsi.

Relax non vuol dire abbandonarsi a se stessi, all’ozio e a tutti gli eccessi di cibo a cui ci troviamo di fronte, ma significa distrarsi dalla routine, staccare il cervello da preoccupazioni e impegni di lavoro, accettare il fatto che effettivamente è Natale e che la nostra dieta non segua una linea precisa come gli altri giorni.

Si tratta di razionalizzare che i giorni effettivi di festa in realtà sono pochi (e non 20).

Bisogna arrivare alle super cene e ai mega pranzi con tranquillità, consapevoli che non mangeremo come gli altri giorni, senza sentirci diversi e rinunciare alle pietanze con restrizioni, pesature e troppa ansia.

L’aspetto mentale e il corretto approccio al Natale sono fondamentali; una volta capito questo, bisogna poi, giocare di strategia e applicare i metodi alle feste di Natale.

Piccoli e semplici trucchi per affrontare il Natale

I dolci sono le tentazioni più grandi del Natale: non bisogna rinunciare al dolce che ci piace, ma evitare di mangiarlo la sera, preferendolo al mattino, quando il nostro metabolismo è attivo e non lo spaventerà certo una fetta di panettone o i dolci della nonna!

Mai rinunciare al pasto vero e proprio per mangiare dei dolci: il panettone ad esempio, non deve mai sostituire una cena.

Se la scelta del dolce dopo i pasti è varia, preferire i dolci naturali, soprattutto la sera: meglio frutta secca, semi oleosi o frutta fresca che pandoro, panettoni e pasticcini.

Non abbandonare mai l’attività fisica nelle vacanze di Natale: si, è vero, l’ozio avrà la meglio in tante occasioni, ma scegliere dei momenti della giornata per fare sport, che sia una camminata a passo sostenuto, o qualche ora di palestra, o esercizi in casa, è senz’altro un ottimo aiuto psico-fisico per affrontare le feste. Se poi l’attività fisica anticipa il pranzo o il cenone ancora meglio!

Bisogna essere furbi a tavola, abbondare di proteine e verdura: meglio “esagerare” con i secondi e i contorni che col primo, anche perché i carboidrati in un modo o nell’altro ce li ritroveremo sempre, come dolce, come pasta, pane o patate ecc.…

La masticazione lenta alle tavole super imbandite è fondamentale perché aiuta a farci sentire più sazi e quindi a mangiare di meno.

Qualunque sia il pranzo o il cenone che ci aspetta nella giornata, mai rinunciare alla colazione importante, sia in termini di quantità che di qualità: la colazione va comunque fatta e deve essere abbondante e varia, anche se non si ha fame perché la sera prima si è fatta una cena esagerata.

Il Natale è una gioia, non una punizione, bisogna affrontarlo serenamente, com’è giusto che sia, e con le giuste tecniche da adottare a tavola non dovremmo poi, sentirci tanto in colpa.

 

Dott. Francesco Garritano

Responsabile dello Studio Nutrilab

autore4

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Scopri di più

Contattaci!

Commenti da Facebook

commenti

Tags: articoli,

Iscriviti per rimanere sempre aggiornato/a

Nome e cognome

Email