Orexina e felicità: l’ormone del buonumore che ci fa anche perdere peso!

orexina, buonumore, dimagrimento

Orexina l’ormone del buonumore e della perdita di peso

 

Orexina e felicità: l’ormone del buonumore che ci fa anche perdere peso!

 

Come l’alimentazione, attraverso l’orexina ormone della felicità,  può influire sul nostro stato d’animo e sulla perdita di peso.

 

Pensavate che il segreto per la felicità si trovasse in qualche astrusa pozione magica o che fosse il risultato di qualche dono divino?

Ebbene adesso sappiamo che le basi per essere felici dipendono da qualcosa di molto più semplice: l’alimentazione. Perché?

E’ strano pensare che ciò che mangiamo possa agire su meccanismi ormonali che decretino il nostro stato d’animo, ed in questo ci viene in aiuto la scienza grazie alla quale oggi sappiamo che, a tal proposito, esiste un meccanismo mediato da un ormone chiamato orexina.

Vediamo come orexina e buonumore sono correlati.

 

Da uno studio condotto dagli scienziati della University of California di Los Angeles, è emersa la relazione che esiste tra orexina e felicità; infatti sembrerebbe che  i livelli di questo ormone risultino aumentati quando siamo felici e quasi nulli quando siamo giù di morale.

Aumentare i livelli di orexina per ristabilire un certo buon umore rappresenterebbe il “rimedio” ideale per depressione, disturbi psichiatrici e disturbi del sonno. Uno fra i primi a parlare di orexina, fu Jerome Siegel, che nel 2000  scoprì  il rapporto tra  narcolessia e orexina: chi soffriva di questo disturbo neurologico con tendenza a periodi di sonno profondo incontrollabili, presentava allo stesso tempo ridotti livelli o assenza di orexina. Particolarmente importante questo dato, visto che narcolessia e depressione spesso viaggiano di pari passo.

Ma l’orexina oltre ad essersi guadagnata l’appellativo di ormone del buonumore può agire davvero anche sul dimagrimento?

Ecco la correlazione tra orexina e perdita di peso!

 

Ormai assodata la correlazione tra orexina e buonumore, scopriamo che l’ormone secreto dall’ipotalamo, svolge anche attività di regolazione del metabolismo basale, dello stimolo fame/sazietà e dell’attività fisica; quando in circolo c’è orexina la spesa energetica spontanea aumenta simultaneamente con l’estremo opposto della ricerca di cibo, ma ad avere la meglio è lo stimolo ad incrementare la spesa energetica che sottintende, dunque, una maggiore perdita di peso.

Perché accade ciò?

Il merito è da attribuire alla migliore amica dell’orexina, la famigerata leptina: se mangiamo bene, attenendoci ad una normocaloricità, la leptina segnalerà al nostro ipotalamo che tutto va bene, il quale secernerà orexina, con conseguente aumento di spesa energetica.

Da qui capiamo lo stretto legame tra orexina e perdita di peso ma soprattutto ci possiamo rendere conto che non mangiare, o mangiare poco, significa non stimolare la produzione dell’ormone, con diminuzione della spesa energetica che favorirà una condizione di sovrappeso dovuta ad un rallentamento metabolico.

Sembra proprio che questo ormone abbia fatto incetta di pregi, da “stimolo per la felicità” ad “ormone della perdita di peso”…  ma abbiamo capito cos’è che ci permette di mantenere un buon livello, e quindi una buona attività, di Orexina?

 

In primis abbiamo la secrezione di leptina,  poi troviamo gli aminoacidi e infine l’enterochina GPL-1; al contrario il segnale ipotalamico che porta a secernere orexina sembrerebbe essere “disturbato” da glucosio e zuccheri.

Tirando le somme: alti livelli di orexina significano voglia di muoversi e svegliarsi felici, significano maggiore spesa energetica e quindi dimagrimento; allora mangiamo bene, dormiamo altrettanto bene ed entriamo nell’ottica che tutto nel nostro organismo è correlato e tutto ciò che introduciamo nelle nostre abitudini alimentari e non, può influire sul fisico e sui nostri stati d’animo!

 

Dott. Francesco Garritano

Commenti da Facebook

commenti

Tags: articoli,

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Iscriviti per rimanere sempre aggiornato/a

Nome e cognome

Email