Ho perso la regolarità intestinale. Cosa posso fare?

Francesco Garritano
Commenti disabilitati su Ho perso la regolarità intestinale. Cosa posso fare?

rimedi per stitichezza e irregolarità intestinale

Curare la stitichezza per ripristinare la regolarità intestinale

Salve dottore, sono una studentessa al primo anno di Economia e per via degli orari dei corsi passo tutto il giorno in università, da lunedì a giovedì più o meno. Ho notato che da Ottobre ho perso la mia regolarità in bagno e che riesco ad andare solo nel fine settimana, pertanto ho associato la cosa al nuovo stile di vita. Io mi sento comunque perennemente gonfia e con la sensazione di scoppiare. Cosa posso fare? Help!

Gentile lettrice,

Partiamo dal definire la stitichezza come una difficoltà ad evacuare e a mantenere, dunque, una corretta funzionalità intestinale.

Questo è un disturbo molto diffuso soprattutto tra donne e ragazze e principalmente la causa si ricollega ad una mancanza di fibra nella dieta, importante invece, in quanto crea volume nel cibo che mangiamo, il che facilita la progressione dello stesso, ormai diventato materiale da espellere, lungo l’intestino.

Io, tuttavia, penso che la tua stitichezza sia dovuta innanzitutto a un fattore psicologico basato sullo stress a cui sei sottoposta durante la settimana per la perdita di orari e punti fermi.

Questo lo conferma il fatto che il week-end ti rilassi di più, magari stando a casa, e riesci benissimo ad andare in bagno.

La situazione, va comunque presa in mano perché la regolarità intestinale è importante.

All’oscuro di ciò che è il tuo stile di vita, il consiglio dal punto di vista alimentare, è quello di consumare tanta frutta e verdura, da inserire come fonte di fibra ad ogni pasto.

L’idratazione è un altro aspetto fondamentale per combattere la stitichezza.

Non bere abbastanza, almeno 1,5 litri al giorno, significa che, per idratarsi, il nostro organismo estrae dal cibo tutta l’acqua possibile con il risultato che avremmo delle feci disidratate e quindi dure e difficili da espellere.

È bene anche, che ti ritagli il tempo per fare un po’ di attività fisica che aiuta sicuramente a mantenere una buona funzionalità intestinale in quanto stimola i movimenti peristaltici dell’intestino.

Per quanto riguarda lo stress, la sera quando torni a casa cerca di staccare la spina e rilassarti, senza pensare a niente, magari con della buona musica e una bevanda calda!

È assolutamente normale che non si riesca a espletare le proprie funzioni fisiologiche in situazioni nuove e poco familiari… capita a tante persone che subiscono dei cambiamenti nella loro vita, ma reprimere uno stimolo fisiologico porta col tempo alla stitichezza.

Con questi consigli la situazione migliorerà presto a livello intestinale e se, col tempo, riacquisirai una certa tranquillità, magari riuscendo a fare tuo l’ambiente universitario, la stitichezza sarà solo un brutto ricordo del tuo primo anno.

 

Dott. Francesco Garritano

Responsabile dello Studio Nutrilab

autore4

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Scopri di più

Contattaci!

Commenti da Facebook

commenti

Tags: articoli,

Iscriviti per rimanere sempre aggiornato/a

Nome e cognome

Email