Quali alimenti ci aiutano in caso di cellulite e ritenzione idrica?

Francesco Garritano
Commenti disabilitati su Quali alimenti ci aiutano in caso di cellulite e ritenzione idrica?

Cellulite e ritenzione idrica… quali alimenti aiutano?

Cellulite e ritenzione idrica: quali sono gli alimenti giusti?

 

La cellulite è dovuta ad uno stato di infiammazione che può essere attenuato mediante un’adeguata alimentazione e l’esercizio fisico, per avere un corpo tonico e levigato.

La cosiddetta “buccia d’arancia” è una delle principali preoccupazioni estetiche soprattutto nel sesso femminile, a maggior ragione in vista dell’estate.

Cellulite e ritenzione idrica: le donne le più colpite.

La ritenzione idrica, colpisce soprattutto le donne per la struttura del tessuto adiposo e del tessuto connettivo; questo molto spesso è accompagnato da un sistema linfatico che non compie il suo lavoro di drenaggio a dovere, con un accumulo di liquidi.

Proprio a causa dell’inefficienza del sistema linfatico, inoltre, le tossine non vengono eliminate e dunque insorge uno stato di infiammazione che non fa altro che peggiorare il quadro della situazione.

Altre cause di ritenzione idrica possono essere legate a fattori ormonali (insulina, estrogeni, cortisolo, ormoni tiroidei possono influire) oppure a una mancata disintossicazione da parte di alcuni organi come rene, intestino o fegato.

Cellulite e ritenzione idrica: sono sufficienti i trattamenti estetici per risolvere il problema? E gli alimenti?

Per risolvere il problema non sono sufficienti i soli trattamenti estetici (creme, massaggi etc.) ma è necessario associare un cambiamento dello stile di vita.

Per prima cosa è importante fare esercizio fisico abitualmente per stimolare il drenaggio dei liquidi favorendo dunque l’eliminazione di quell’acqua di ritenzione che risulta in eccesso.

In caso di cellulite gli alimenti cosa possono fare?

Questo serve anche a favorire l’eliminazione delle tossine con una conseguente diminuzione dell’infiammazione. A volte però l’infiammazione può anche essere dovuta ad alimenti specifici verso i quali l’organismo sviluppa delle vere e proprie intolleranze, per sapere quali sono i cibi “incriminati” è possibile eseguire un semplice test per iniziare un programma alimentare mirato a ridurre l’infiammazione. In generale, per ridurre la ritenzione idrica è consigliabile eliminare gli zuccheri semplici, i dolcificanti e in generale gli alimenti raffinati e conservati, preferendo cibi a basso indice glicemico, ricchi di fibra, vitamine minerali e antiossidanti come frutta, verdura, cereali integrali e legumi; quindi alimenti come Kiwi, broccoli, spinaci, limoni, frutti di bosco, pomodori, finocchi, sedano, carote, asparagi, carciofi, pesche, melone sono particolarmente consigliati.

Insomma più l’alimento è fresco e colorato più fa bene!

Responsabile Studio Nutrilab

Dott. Francesco Garritano

autore2

 

 

 

 

 

 

 

Scopri di più

Contattaci!

Commenti da Facebook

commenti

Tags: articoli,

Iscriviti per rimanere sempre aggiornato/a

Nome e cognome

Email